Procedure da adottare per spandimenti accidentali di origine chimica

 

Contenuti della pagina

Spandimenti di materiale chimico

 

Procedure sversamenti:

limiti per intervento interno 2,5 lt

intervento di una squadra specializzata, oltre 2.5 lt

 

Spandimenti di materiale chimico

Lo spandimento accidentale di liquidi dovuto a caduta accidentale di provette, matracci, beute o altro, richiede intervento immediato atto a soccorrere il personale eventualmente coinvolto e a bonificare l'area interessata.

Nei casi in cui vi siano versamenti di materiale chimico, è necessario procedere all'assorbimento del liquido tramite specifici assorbenti reperibili presso ogni preposto di semipiano o presso l'Ufficio Sicurezza del C.I.S.. Tale Ufficio è il riferimento per qualsiasi problematica.

Assorbenti in polvere

Servono a solidificare e a rendere inerti tutti i prodotti chimici liquidi (acidi, basi, ossidanti, solventi e oli). Questi assorbenti in grado di neutralizzare qualsiasi composto chimico riducono il rischio di errore nella scelta del giusto materiale assorbente, per cui risultano molto utili in laboratrorio.

Modo d'uso:

Assorbenti per oli e idrocarburi

Sono assorbenti leganti a saturazione totale che separano l'olio dall'acqua rendendola decontaminata al 95%.

Assorbenti in fibra

In fibra di polipropilene, con forte potere assorbente, possono trovarsi in commercio in varie forme: cuscini, panni, salsicciotti, fiocchi, rotoli, e possono essere usati (in particolare i fiocchi) anche per l'imballaggio di chimici pericolosi durante il trasporto.

Assorbenti specifici per prodotti chimici

Assorbenti chimici per sostanze fortemente reattive e ossidanti quali acido nitrico, acido solforico fumante, acido fluoridrico, bromo, perossido d'idrogeno.

Assorbenti per prodotti acidi, liquidi particolarmente tossici, gas disciolti in acqua. Questi assorbenti hanno la caratteristica di limitare la fuoriuscita di vapori dei prodotti trattati e hanno un forte potere assorbente. Sono indicati per grandi spandimenti (settore industriale).

 



THIS PAGE REFERENCES:
© 2000 SPP - Universitą di Padova - Autori:
Maria Letizia Gabriele  
Ultima versione: luglio 2010
Browser consigliato: Netscape 3.0x o superiori