Istruzioni per il Lavaggio delle Mani

 

 

Contenuti della pagina

Lavaggio delle mani

Istruzioni per il lavaggio oculare in caso di contaminazione occhi con materiale di derivazione biologica

 

 

LAVAGGIO DELLE MANI

Le indicazioni che seguono sono finalizzate alla protezione dell'operatore.

Quando è obbligatorio lavarsi le mani

E' necessario inoltre lavarsi le mani prima di procedure invasive, prima del contatto con pazienti particolarmente suscettibili a rischio di infezione, tra il contatto con un paziente e quello con il paziente successivo, dopo aver utilizzato i servizi igienici.

Attrezzatura
Il lavandino è preferibile sia dotato di rubinetto a pedale o ad azionamento a gomito o mediante fotocellula.
Devono essere sempre presenti detersivi (sapone liquido e non sapone in pezzi), mezzi per asciugarsi (carta a perdere in rotolo o salviette) e liquido disinfettante quale ad es. clorexidina (Hibiscrub), povidone iodio (Betadine) o altro.

Corretta procedura di lavaggio

L'uso di saponi ed in particolare di antisettici può provocare dermatiti. Per prevenire problemi irritativi, secchezza, screpolature:

Note

ISTRUZIONI PER IL LAVAGGIO OCULARE IN CASO DI CONTAMINAZIONE DEGLI OCCHI CON MATERIALE DI DERIVAZIONE BIOLOGICA



THIS PAGE REFERENCES:
© 2000 SPP- Università di Padova - Autori:
Raffaele Polato e Maria Letizia Gabriele  
Ultima versione: luglio 2010
Browser consigliato: Netscape 3.0x o superiori