Protocollo di gestione delle bombole del Complesso "A. Vallisneri"

 

Contenuti della pagina

Premessa

Ordinazione delle bombole

Scorte

Movimentazione delle bombole

Identificazione delle bombole

Sorveglianza

 

 

Premessa

Il C.I.S. Vallisneri ha incaricato il dott. Andrea Donadon della gestione delle bombole per tutto il complesso (Ufficio Sicurezza del C.I.S. telefono 0498276400, e-mail andrea.donadon@unipd.it).

L’incaricato va contattato ogni qualvolta vi sia in previsione un ordine di bombole, per ottenere il benestare all’ordine stesso. L’incaricato e' inoltre disponibile per ogni quesito riguardante l’effettiva gestione delle bombole nel magazzino al piano interrato.

Per facilitare le operazioni di ordine, di carico e scarico, e di conservazione in magazzino delle bombole, si ritiene necessario che gli utenti si attengano al seguente regolamento:

Ordinazione delle bombole

Gli ordini di bombole vengono effettuati e gestiti secondo prassi consolidata. L’unica variazione al protocollo consiste nella richiesta all’incaricato del C.I.S., tramite telefonata o e-mail, di un’autorizzazione all’ordine della bombola/e in questione.

Si invitano le persone che effettuano l’ordine a controllare l’eventuale presenza di bombole vuote in giacenza. Si fa presente che le bombole possono avere un costo giornaliero, e quindi è nell’interesse del locatario restituire le bombole non appena esse siano vuote.

In caso di bombole in giacenza, si fa presente che e possibile richiedere il loro ritiro con un fax alla ditta fornitrice, in cui sia indicato il numero d’ordine.

Scorte

Considerando il fatto che il tempo che solitamente intercorre tra un ordine di bombole e la loro consegna è nell’ordine dei 3-4 giorni, non saranno approvate richieste di bombole se in magazzino è presente già un’altra bombola dello stesso gas appartenente allo stesso laboratorio. La documentata necessità (ad esempio la presenza nel laboratorio di due incubatori funzionanti con due bombole in contemporanea) può permettere l’estensione di questo limite a due bombole di scorta.

Movimentazione delle bombole

Le bombole vanno movimentate sempre tramite i carrelli ad esse preposti.

Si invitano i responsabili di laboratorio, al momento del ritorno in magazzino delle bombole vuote, a vigilare affinché le bombole siano riconsegnate integre, fornite del cappellotto di protezione, ove previsto, e correttamente ancorate alle rastrelliere del magazzino. Si ricorda che la mancanza del cappellotto della bombola solitamente implica il pagamento di una penale (a carico del laboratorio) all’atto della riconsegna, ove non pregiudichi addirittura la possibilità di riconsegna della bombola. Si fa notare che è possibile richiedere cappellotti per bombole alle ditte fornitrici, pagando una cifra comunque inferiore alla penale di cui sopra.

Identificazione delle bombole

Si invitano i responsabili a vigilare affinché le bombole, piene e vuote, siano sempre contrassegnate con il nome del laboratorio. Si invita inoltre a contrassegnare anche il cappellotto della bombola, per evitare che essi vengano rimossi dalle bombole e utilizzati da altri laboratori, come segnalato da alcuni utenti.

Sorveglianza

L’incaricato del C.I.S. sorveglia che alla consegna le bombole siano correttamente ancorate, e si fa carico di provvedere affinché siano disponibili ancoraggi per le bombole piene e vuote.

Eventuali bombole piene non contrassegnate verranno eliminate. Si rammenta, inoltre, che le bombole hanno una data di scadenza (che comporta anche una revisione dell’integrità della bombola da parte della ditta fornitrice) oltre la quale verranno smaltite d’ufficio, addebitando i costi al locatario.



THIS PAGE REFERENCES:
© 2000 SPP - Università di Padova - Autori:
Andrea Donadon e Maria Letizia Gabriele
Ultima versione: luglio 2010
Browser consigliato: Netscape 3.0x o superiori