Laboratorio del Prof. G. Abatangelo

Consorzio tissuetech


L'ingegneria tessutale rappresenta un settore multidisciplinare dove si applicano le conoscenze della fisica, dell'ingegneria e delle scienze biologiche attraverso la progettazione e la sintesi di sostituti biologici destinati a ripristinare, mantenere o migliorare la funzione dei tessuti o organi. (da: Langer R and Vacanti JP: "Tissue Engineering", Science, 260:920-926, 1993)

Uno dei risultati più concreti e positivi di questo approccio è rappresentato dalle lamine di cheratinociti coltivati in vitro ed attualmente usati per il trattamento di lesioni cutanee come ustioni ed ulcere. Il naturale sviluppo della tecnologia porta oggi ad avere una pelle artificiale completa, ovvero un sostituto cutaneo formato da uno strato di derma (fibroblasti) che sostiene ed interagisce con uno strato di epidermide (cheratinociti). Lo scopo ultimo di questo filone è il miglioramento dei trapianti autologhi di pelle.

L'esperienza del laboratorio in questo settore passa attraverso l'utilizzo di biomateriali semisintetici a base di acido ialuronico per le colture cellulari. L'acido ialuronico è un glicosaminoglicano (un tipo di polisaccaride) presente quasi ubiquitariamente in tutti i tessuti dei mammiferi ed il cui ruolo è fondamentale per molti processi biologici quali il differenziamento cellulare, l'embriogenesi, lo sviluppo e la riparazione tessutale. L'utilizzo di questa molecola per la produzione di biomateriali rappresenta un notevole vantaggio in quanto i derivati ottenuti hanno proprietà ottimali di biocompatibilità e di biodegradabilità. A contatto con questi materiali a base di acido ialuronico, le cellule coltivate in vitro, quali fibroblasti e condrociti, riescono a proliferare e ad esprimere le proprie caratteristiche fenotipiche producendo molecole specifiche della matrice extracellulare.

Allo stato attuale sono stati ottenuti in vitro tessuti simil-dermici, simil-cartilaginei ed epidermici. Altri esperimenti sono stati inoltre condotti per verificare l'efficacia di alcuni di questi tessuti artificiali nella cura di patologie sugli animali e sull'uomo.

Composizione del Laboratorio

Il gruppo è rappresentato da un team di giovani ricercatori il cui scopo è quello di conseguire risultati significativi nel ramo sia R&D sia della ricerca di base.

Il laboratorio è attualmente composto da una ricercatrice, un tecnico post-doc, un dottorando, una specializzanda e vari laureati in scienze biologiche o naturali.

Collaborazioni

Le cellule umane usate nella sperimentazione provengono dalle Cliniche e dagli Istituti del locale Policlinico Universitario. Le biopsie umane vengono ottenute mediante consenso informato e sotto l'autorità del locale Comitato di Bioetica della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Padova, nonché attenendosi alle linee guida dettate dall'Istituto Superiore della Sanità (ISS) in materia.

Alcuni Immagini Sperimentali

Photos are Copyrighted© by the Institute of Histology and Embryology, University of Padova, Padova, Italy, 1998. Usage is allowed only under permission

HYAFF®11 is a trademark licensed by F.A.B. S.r.l. (Abano Terme - Italy)

Chick Embryo Chondrocytes

© by Valentina Zacchi, 1998

Rabbit Ear

© by Marco Radice, 1998

Legenda:
NC: tessuto cartilagineo neoprodotto. Si possono notare tipiche formazioni cartilaginee metacromatiche dopo due settimane di coltura su biomateriale.
NW11: fibre di non tessuto HYAFF®11(in blu).
(colorazione blu di toluidina, ingr. orig. 20X)
Legenda:
OC: cartilagine nativa
NC: nuova cartilagine formata da cellule mesenchimali staminali. si può notare come dopo 4 settimane dall'impianto il biomateriale che forniva supporto alle cellule autologhe trapiantate è stato riassorbito completamente. (colorazione blu di toluidina, ingr. orig. 4X)
Descrizione:
Condrociti di embrione di pulcino coltivate su non tessuto di HYAFF®11.
Descrizione:
Cellule mesenchimali staminali autologhe impiantate nell'orecchio di coniglio.
Le cellule sono state coltivate per 2 settimane su non tessuto di HYAFF®11 prima del trapianto.

Virtual Provider: Vallisneri Department of Biology Vallisneri Building

General Organisation: University of Padova University of Padova

This page was edited using: Netscape 3.0 Gold

Suggestions? Please e-mail: radice@inca.dei.unipd.it Administrator e-mail

MainHome